Madrid #1

È impressionante quanto possa cambiarti una città.

Sarà stata l’aria diversa, le persone, la città, i monumenti, non era casa mia e stavo bene. Ti fa vedere il filo della tua vita, ti fa capire che in essa ci sono ancora un sacco di cose meravigliose da vedere, persone da incontrare e raggi di sole da prendere.

Sono uscita dal mio guscio per buttarmi tra quelle strade sempre brulicanti di persone e ho trovato qualcosa che non trovavo da anni, quella spensieratezza che avevo tanto perso, o almeno avevo pensato di aver perso.

Pochi giorni fa una persona mi scrisse ” Vivi sempre. Ti dico solo questo. Buon ogni singola cosa. Te lo meriti.”

Ci ho provato, ci pensavo e mi buttavo nella vita, ma credo che non posso pretendere tutto subito, forse devo dimostrarle che voglio viverla?

La verità è che sono stata in grado di essere egoista pure con me stessa, ritrovandomi a piangere su un marciapiede a mezzanotte dalla rabbia che provavo verso me stessa.

Solipsista #1

Sono incline a un atteggiamento individualistico esasperato.

Ogni azione che tiro fuori la riporto al mio unico io, che è il solo a stabilire che le leggi morali da rispettare sono quelle che provengono direttamente dalla mia interiorità individuale, poiché hanno una validità più spontanea di tutte le regole che gli altri hanno stabilito.

Per farla breve, sono egoista.

«Chi compie viaggi esteriori cerca la completezza nelle cose, chi si dà alla contemplazione interiore trova la sufficienza in se stesso»